sabato 17 febbraio 2007

Realtà urbane mostrate al mondo


YouTube ormai è diventato uno standard. Una volta si diceva: "Se non ci sei su Google, non esisti". Ora lo stesso si può dire per il sito di video in streaming più famoso del mondo. Sempre più persone si accingono a mostrare al mondo i vissuti quotidiani della vita del proprio paese, del proprio quartiere, oppure ciò che accade sotto casa.
Inizio con qualche esempio relativo alla città di Napoli: c'è chi registra da casa sua un venditore ambulante (provvisto di radio) nei Quartieri Spagnoli, chi dà la possibilità a due musicisti di strada di suonare per un pubblico planetario, o chi riprende l'arzilla nonnina mentre recita i proverbi o mentre prepara la brace. I turisti non sono da meno: sta andando di moda registrare il traffico di Napoli, per mettere alla guardia i futuri turisti provvisti di auto...
Chi vive nei paesi limitrofi non è da meno. Da Cardito arriva un video dal teatro cittadino, mentre Acerra si mostra al mondo grazie ad un servizio delle Iene e alle proteste contro il termovalorizzatore. A Casoria invece spopolano i reportage sull'emergenza rifiuti: magari la magra figura fatta dalla cittadina nei confronti del mondo potrà smuovere qualcosa ai piani alti. I rifiuti per strada hanno convinto anche un abitante di Caserta a realizzare un lungo reportage sulla degradante situazione che attanaglia un po' tutti i paesi campani. Risultato? Grazie a YouTube il suo video è stato trasmesso addirittura da SKY.
Il fenomeno, ovviamente, riguarda un po' tutta l'Italia. A Milano, un canale YouTube (CorsoManusardiTV) ha realizzato reportage di strada sul degrado causato da drogati e perditempo in zona. Si va da una drogata che si buca per strada, ai soliti tafferugli notturni sotto casa, ai danni causati alle auto dei residenti, al traffico notturno di cocaina, per finire ad un arresto filmato in diretta. Ciò che accade sotto casa, ora lo può vedere tutto il mondo.
In altre zone, ci si diverte in altro modo. Sul lungomare calabro, una lite tra fidanzati (con annesso ceffone) fa il giro del mondo. Dalla finestra di casa si può registrare di tutto: un incendio oppure il parcheggiatore che canta sotto casa.
Un altro filone molto in voga è registrare i parcheggi (o, per meglio dire, i tentativi di parcheggio). Attenti a come parcheggiate, potreste finire in rete senza saperlo! C'è sempre gente pronta con la telecamera a registrare un parcheggio lungo 4 minuti, oppure i tentativi di inserirsi in un posto per questione di millimetri, o ancora le sempre più frequenti liti per un posto auto... C'è poi chi, oltre alla telecamera, ha anche una bella dose di fortuna (oltre alla maleducazione) e riesce a registrare in diretta un anziano signore che danneggia la sua auto mentre la mette in garage.
Per finire, c'è chi mostra al mondo un altro spaccato di quotidianità: i filmati degli spostamenti quotidiani. Così, anche chi vive a Bolzano può vedere in qualunque momento cosa si prova ad andare in bicicletta in giro per Napoli, oppure una corsa notturna attraverso i vicoli del quartiere Sanità, o vedere la tranquilla cittadina di Vittorio Veneto.
La quotidianità, il paesino, la vita del quartiere. Tutto ciò sta diventando finalmente accessibile a tutti, ovunque, grazie a chi con una telecamera decide di dare una testimonianza di tutto ciò che gli accade intorno, o semplicemente si trova a registrare nel posto giusto al momento giusto. La privacy di chi viene ripreso dalla telecamera a sua insaputa, però, sembra non esistere.

3 commenti:

Elshady ha detto...

Presto anche io mostrerò al mondo come il mio cane distrugge casa!

Dark ha detto...

simpatico intervento..

Fifulina ha detto...

O.O sono rimasta sconvolta dalla drogata...che impressione!!!!
Fifulina

I miei video

Loading...