lunedì 29 gennaio 2007

Sono stato a Camogli


Si, a Camogli. Ci sono andato questa sera, e sono tornato a tempo di record. Spese zero. Tempo di viaggio zero. Purtroppo anche zero persone per la strada, ma prima o poi arriveranno anche loro.

Fate un giro anche voi, offro io.

venerdì 26 gennaio 2007

Bloggers, a rapporto!


Invito tutti i naviganti della blogosfera (autori di blog, lettori di blog ma anche i semplici naviganti saltuari) a partecipare al questionario online indetto da DiarioAperto.
Tra le domande ve n'è una che riguarda il rapporto tra l'aumento del tempo trascorso in rete (soprattutto sui blog) e la diminuzione del tempo dedicato ad altre attività (relazioni, lettura, televisione, altro...).
Ebbene, la televisione non la sto guardando più. Al massimo mi diletto con le marionette di YouTube :-) Parlerò più in là della mia personalissima visione su come il mondo della televisione potrà cambiare (o essere cambiato) dal mondo di Internet.

mercoledì 24 gennaio 2007

I concerti dell'Università

Ieri è partita la stagione dei concerti universitari, una serie di concerti di musica classica (strumenti a fiato/pianoforte/cori...) organizzata dall'Università Federico II di Napoli. Si svolgono solitamente martedì dalle 18.30 nella chiesetta di San Marcellino e, udite udite, uniscono l'utile al dilettevole: sono garantiti ben 2 CFU universitari seguendo 7 concerti su 10!
Ieri è venuta la Ars Cantica Choir & Consort, una compagnia di coristi che ha recitato il "Festino nella sera del Giovedì grasso avanti cena" di A. Banchieri. Non avendo mai visto dal vivo (ma nemmeno in televisione) un intero spettacolo di coristi, non avevo nemmeno idea di come potesse essere lo spettacolo. E' stato decisamente meglio di quanto immaginassi, per niente noioso e, anzi, a tratti esilarante, soprattutto nelle scene recitate in dialetto veneto, che mi hanno fatto venire in mente la cittadina in cui ho vissuto per 15 anni buoni.
Avrei voluto fare qualche foto alla chiesa da mettere su Panoramio, ma non è stato possibile. Ci riproverò la prossima volta...

mercoledì 17 gennaio 2007

W i PopUp

Vi stupireste se da domani le Autostrade imponessero a tutti di andare in automobile con le portiere aperte "altrimenti sarà impossibile accedere al servizio"?
E' ciò che sta facendo la mia Università, con il servizio di prenotazione esami, in cui si invitano (anzi si OBBLIGANO) gli utenti a disattivare totalmente la protezione dai PopUp (che, ricordo, è attivata di default nei due browser più utilizzati, Firefox 2 e Internet Explorer 7).
CIO' SIGNIFICA ESPORRE AI NOTI RISCHI MIGLIAIA DI COMPUTER!!

Vi invito seriamente a leggere questo articolo e a far girare la voce, soprattutto tra gli studenti della Federico II.
Magari a breve possiamo organizzare una forma di petizione online.

lunedì 15 gennaio 2007

Tutti a Sealand!!


Sealand è un "principato" posto su una piattaforma artificiale nel mare del Nord, famoso per essere uno "stato" autoproclamatosi indipendente nel 1967 da Roy Bates e che negli anni ha subito molti tentativi di smembramento. E' per questo che proprio qualche giorno fa un discendente di Bates ha deciso di mettere in vendita il principato, per una cifra astronomica...

La notizia che mi interessa è che The Pirate Bay ("La Baia Dei Pirati"), uno dei siti chiave per la comunità p2p mondiale, è interessata ad acquistare il piccolo principato per dar vita al paese del p2p, un paese libero dalle mani dell'industria della discografia e del cinema. Un paese in cui la libertà sarà un valore fondamentale.

Spero tanto che la loro missione vada in porto. Il popolo della rete sta subendo tante, troppe angherie da chi è al potere, da chi crede di poter decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato senza sentire il NOSTRO parere, da gente che ci tratta soltanto come idioti consumatori-massa capaci solo di spendere e spendere per film e canzonette da quattro soldi. E' giunto il momento di dire basta e di dare una mano a chi vuole fare qualcosa di buono, una volta tanto.
The Pirate Bay ha infatti organizzato una colletta mondiale per poter raggiungere il denaro necessario per acquistare Sealand: se tutti i milioni di iscritti versassero un piccolo contributo, sarebbe fatta! Inoltre, nel caso l'acquisto del principato non vada in porto, ci sono pur sempre centinaia di isolotti in giro per il mondo in attesa di essere acquistati...

sabato 6 gennaio 2007

Leggi di Murphy sui Blog

Un semplice aggiornamento veloce... Ho trovato le famose Leggi di Murphy (di cui sono letteralmente pazzo!) anche riguardanti i blog... Potete scaricare il pdf qui!

I miei video

Loading...